Successo per il Mediterraneo Festival Corto a Scalea

0
64
mediterraneo festival corto

Ancora un successo di pubblico e di programma per il Mediterraneo Festival Corto realizzato con il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Scalea e della Calabria Film Commission attraverso l’Avviso pubblico per il sostegno alla realizzazione di festival e rassegne cinematografiche e audiovisive in Calabria 2023.

Conduttrice della serata la giornalista Francesca Magurno che dal palco di Piazza Spinelli a Scalea dà inizio alla serata con il premio assegnato alle Scuole Istituzionali. A vincerlo il corto “Non fare la commedia” realizzato dal Liceo Scientifico Nobel di Torre del Greco nell’ambito del progetto PON “Fare Cinema” curato dal docente Raffaele Capano che ha ritirato il premio insieme a Fabio e Francesco, studenti appena diplomati.

Il premio, consegnato dalla Presidente di giuria di sezione Rosy Trapa, sottolinea il lavoro che il Cinecircolo Maurizio Grande svolge nelle scuole per la diffusione della cultura e del linguaggio cinematografici.

Assegnato anche il Premio Scuola di Cinematografia vinto dal film “Danzamatta” dello svizzero Vanja Victor Kabir Tognola assegnato da una giuria composta da giovani registi italiani: Giorgio Fabiano e Francesco Luciani. Tanti i cortometraggi iscritti alla tredicesima edizione del Festival da scuole cinematografiche italiane ed estere.

Il premio FEDIC, Federazione Italiana Cineclub, sottolinea ancora una volta l’impegno profuso dai cineclub italiani alla cinematografia amatoriale. “Il mezzo con cui si realizza un film è sempre più performante, è importante che il messaggio sia altrettanto significativo” dice sul palco Alessandro Zonin, regista di professione, vincitore del premio con il film “Rise and Shine”. Con lui sul palco, in rappresentanza della FEDIC di Piacenza Giorgia Scalia, a sancire il trait d’union fra il cinema professionale e il cinema amatoriale.

Il premio Miglior Videoclip assegnato da Radio Digiesse, media partner del Mediterraneo Festival Corto, va a “Samurai” di Matteo Ghione per la regia di Andrea Basile. In parte girato all’interno della Seconda Casa di Reclusione di Milano – Bollate, il videoclip ha reso i ragazzi detenuti, attori per un giorno. A consegnare il premio il direttore della testata giornalistica Martino Ciano.

Il Premio Stampa, assegnato da Matchenews altro media partner del Festival, va al delicatissimo cortometraggio “Briciole” della ventenne Rebecca Marie Margot. Il direttore della testata, Antonio Bartalotta, sottolinea la difficile tematica affrontata dalla regista. “La solitudine delle persone anziane è un tema che ci troviamo davanti tutti i giorni. Viviamo in un mondo interconnesso ma come esseri umani siamo sempre più soli. Dobbiamo re-imparare a condividere i momenti importanti e a “lasciar andare le briciole””. Straordinari interpreti del cortometraggio: Elena Cotta, Vanessa Scalera, Renato Marchetti, Luca Vecchi.

In chiusura di serata, la conduttrice Francesca Magurno ha chiamato sul palco la presidente di Giuria nella sezione Fiction Eleonora Ivone e la Madrina Anna Bonaiuto. Entrambe le artiste hanno sottolineato la grande qualità dei film visti e premiati nel corso della serata oltre ad un messaggio davvero importante che ognuno dei corti ha voluto mandare.

La serata è proseguita con il Dopofestival all’interno del Chiostro di Palazzo Principi Spinelli con la musica live dei Whishlist (Marco Trifilio e Roy Panebianco) grazie alla partnership con la Sergio Gimigliano Concerti. All’interno del Chiostro alle 18.00 l’autore Dario Pontuale ha raccontato Italo Calvino a partire dal “Barone Rampante come diritto alla difesa”.

In piazza la serata è stata accompagnata dalle degustazioni di Birra Cala, artigianale calabrese mentre nel Dopofestival spazio ai vini rosso, bianco e rosè dell’azienda Verbicaro Viti & Vini. La serata è trasmessa in diretta da Telediamante.

Gli appuntamenti di oggi sabato 8 luglio: all’interno del Chiostro di Palazzo Principi Spinelli alle ore 18.00 Eugenio Attanasio renderà omaggio al cinema documentario di Vittorio De Seta con le sue “Lettere dal Sud”. Alle ore 22.00 in piazza Spinelli si darà inizio alla terza serata del Festival nel corso della quale ci sarà un momento molto importante con l’incontro tra la Calabria Film Commission con il Commissario Straordinario Anton Giulio Grande e la Lucana Film Commission con Francesco Porcari del Consiglio d’Amministrazione.
Ospite della serata lo scenografo Luciano Calosso.

Alle ore 23.30 il Dopofestival all’interno di Palazzo Principi Spinelli con musica dal vivo dei Toca Tango.

 

MEDITERRANEO FESTIVAL CORTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!