Sciopero dei trasporti: oltre 1.000 voli a rischio in Italia, Codacons presenta esposto

0
135
Sciopero Voli Italia
Sciopero Voli Italia

Il traffico aereo italiano affronta una giornata di passione a causa dello sciopero nazionale che coinvolgerà oltre 1.000 voli, nazionali e internazionali. Le ripercussioni saranno inevitabili, considerando anche il flusso dei vacanzieri in questo periodo estivo.

Lo sciopero riguarderà le fasce orarie dalle 10 alle 18, ma si prevedono ritardi e cancellazioni per tutti i voli programmati durante l’intera giornata. Dalle 12 alle 16, i piloti della compagnia Malta Air, che opera i voli per Ryanair, fermeranno le attività. Tuttavia, non saranno gli unici a scioperare. I sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl hanno confermato lo stop dalle 10 alle 18 per i lavoratori dell’handling aeroportuale, che forniscono assistenza a terra ai vettori e agli utenti negli aeroporti.

Sciopero Voli

Inoltre, durante le stesse ore, i piloti e gli assistenti di volo della compagnia Vueling aderenti alla Filt Cgil saranno in sciopero. La compagnia di bandiera italiana, Ita, ha anche annunciato la cancellazione di 133 voli nazionali e internazionali a causa dello sciopero dei lavoratori del settore aereo e delle società di handling.

Ita ha assicurato di aver attivato un piano straordinario per mitigare i disagi dei passeggeri, riprenotando il maggior numero possibile di viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni sui primi voli disponibili. Secondo la compagnia, il 40% dei passeggeri riuscirà a volare nella stessa giornata dello sciopero.

Il Codacons, nel frattempo, ha presentato un esposto alla magistratura penale e alla Corte dei Conti. Il presidente Carlo Rienzi ha definito lo sciopero “una forma di violenza inaudita verso i cittadini e gli operatori turistici”. L’esposto chiede di avviare indagini sulle conseguenze negli aeroporti italiani, ipotizzando la fattispecie di interruzione di pubblico servizio. Si richiede di accertare le responsabilità sia dei sindacati e dei lavoratori che hanno aderito allo sciopero, sia delle società che non hanno soddisfatto le richieste dei lavoratori riguardo ai contratti, contribuendo alla grave situazione attuale.

Il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ha commentato l’evento, affermando: “Appoggio le giuste richieste dei lavoratori inascoltate da anni, ma non accetto che alcuni sindacati blocchino l’Italia causando disagi e danni a milioni di lavoratori italiani e turisti stranieri. Se non prevarrà il buonsenso, sono pronto a intervenire come ho già fatto per evitare il blocco totale dei treni”.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Nel Regno Unito, intanto, l’aeroporto di Gatwick affronterà otto giorni di sciopero proclamati dai 950 lavoratori che chiedono aumenti salariali per contrastare l’erosione dei salari provocata dall’inflazione. Il fermo delle attività si svolgerà in quattro giorni consecutivi a partire dal 28 luglio e in altri quattro giorni a partire dal 4 agosto. L’azione sindacale coinvolgerà tutti i lavoratori dell’aeroporto, inclusi gli addetti ai bagagli e quelli del check-in. Il sindacato Unite ha avvertito che sono previsti disagi, ritardi e cancellazioni in tutto l’aeroporto, interessando compagnie aeree come British Airways, EasyJet e Ryanair.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!