Reparto Prevenzione Crimine di Vibo Valentia: scongiuriamo la chiusura!!

0
132
Reparto Prevenzione Crimine

I Segretari Generali Provinciali dei Sindacati della Polizia di Stato di Vibo Valentia:
Siulp (Franco CASO), Sap (Francesco FRANZA), Siap (Domenico PALERMO), FSP
Polizia di Stato (Roberto BUCCA) e Silp-Cgil (Felice APA), nel ringraziare tutti
coloro i quali – Forze Politiche, Amministratori, Associazioni e Cittadini – stanno
facendo quadrato intorno al Reparto Prevenzione Crimine di Vibo Valentia, per
scongiurarne la paventata chiusura, non possono che esprimere preoccupazione
sul tema, dopo che il Dirigente di tale Reparto è stato trasferito (in data 11.3.2024)
ad altra sede!!!
La mancata nomina di un altro Dirigente per il Reparto di Vibo – continuano i
Sindacalisti – si auspica, sia solo una dimenticanza del Dipartimento della P.S. e
non l’eventuale inizio dello smantellamento della citata articolazione periferica!!!
Nel rammentare – continuano i Segretari Provinciali – che, l’istituzione del Reparto
Prevenzione Crimine a Vibo Valentia è avvenuta (nel 2013) per “rendere più
incisivo il dispositivo del controllo del territorio nella Regione Calabria, garantendo
un più razionale impiego delle risorse e minori costi di esercizio”, non si riesce a
immaginare, a distanza di circa 10 anni dall’apertura, il perché questa provincia,
permeata dalla criminalità organizzata, dovrebbe rinunciare a questo reparto
d’élite della Polizia di Stato, che assicura un intervento rapido ed un controllo
capillare del territorio!!!
Ecco perché, spostare il Reparto Prevenzione Crimine da questa provincia di
frontiera e di lotta alla criminalità sarebbe un grosso errore!!
In tal senso, poco più di qualche anno fa’, risultavano le affermazioni su Vibo
Valentia dell’allora procuratore di Catanzaro: “Qui vi è una ’ndrangheta di
Serie_A”, motivo per cui le scriventi Segreterie Provinciali sono fortemente
preoccupate sull’eventuale spostamento del citato Ufficio di Polizia; l’invito quindi
è quello di non abbassare la guardia su questa questione di legalità, nell’interesse
primario del territorio Vibonese, ancora oggi martoriato e tristemente famoso per
la questione macro-criminale, non per ultimi, da rammentare, sono i gravi atti
intimidatori ricevuti dalle Istituzioni Ecclesiastiche, alle quali queste Organizzazioni
Sindacali rinnovano tutta la loro vicinanza e la loro solidarietà!!!
E per tali motivi – aggiungono i sindacalisti- che si fa appello, ancora una volta alle
Forze Politiche, Amministratori, Associazioni e Cittadini di questa Terra per evitare
la chiusura di questo importante avamposto dello Stato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!