La linea dell’onda dà appuntamento a settembre

0
39

I vicoli, la luce e il mare di San Nicola Arcella hanno fatto da scenario al primo appuntamento del 2021 della Linea dell’Onda che si è tenuto da venerdì 23 a lunedì 26 luglio. Michele D’Ignazio e Giulia Merenda hanno accolto nel loro paese del cuore, Gianfranco Pannone, Patrizia Giancotti e Edson Machado per parlare di paesaggio interiore.

E’ proprio questo il tema sul quale tutti i maestri dell’edizione 2021 sono stati chiamati a confrontarsi, ovvero quell’insieme di memorie intriso di nostalgia e nuovi desideri che ciascuno di noi si porta dentro.

I due maestri sono d’accordo sul punto di partenza e sul modo di osservare: in qualunque paesaggio si voglia entrare è necessario sospendere il giudizio, portare uno sguardo ad altezza d’uomo, porsi in ascolto.



Gianfranco Pannone, scrittore e regista, autore di numerosi documentari tra cui Lascia stare i santi del 2016 e Sul Vulcano del 2014 premiato ai Nastri D’Argento, attualmente a lavoro con i lavoratori della Whirlpool di Napoli, ha guidato gli iscritti al laboratorio di scrittura del documentario, dalla scelta del tema alla ricerca dei protagonisti.

E’ stato anche grazie a questa erranza che ha preso parte al laboratorio Giovanna Marini, cantante e etnomusicologa, cittadina adottiva di San Nicola che racconta del suo arrivo in paese nel 1951, della sua folgorazione per San Nicola e per quelle forme arcaiche di vita, di quel mondo salvato e vero.

Gianfranco Pannone coglie l’imprevisto: Giovanna e i suoi racconti diventano il fulcro dell’intero percorso laboratoriale, insieme alla storia di Michelino, sannicolese doc, folgorato anche lui dalla musica grazie all’incontro con Renato Carosone.

Parallelamente si muove Patrizia Giancotti, antropologa torinese, conduttrice radiofonica per Rai Radio3 e fotografa che vive e lavora in Calabria. Il viaggio in cui Patrizia conduce per mano i partecipanti al suo laboratorio, attraverso fotografie, video e il suono cullante della sua voce, fa venire il capogiro. Si parte dall’area grecanica calabrese in cui la Giancotti si imbatte mentre ricerca le sue origini e in cui scopre un sentimento in via di estinzione nell’occidente opulento e frenetico: l’amore per chi non si conosce, la filoxenia. Il mondo grecanico, così come San Nicola nel ’51 per Giovanna Marini, diventa un piccolo universo strappato alla modernità, in cui le capre, i paesaggi delle fiumare in secca e i volti segnati dalla fatica e dal sole del sud diventano il cuore del suo lavoro.

Passando attraverso gli antichi reperti archeologici di cui è ricca la Calabria, che raffigurano sirene alate, Patrizia ci ricorda che ogni 31 dicembre celebra la sua Sirena che arriva veleggiando da Bahia. E su questa nave ci imbarchiamo per tornare assieme verso il Brasile incontrando Edson Machado, un talentuoso danzatore Bahiano, che incarna il concetto di danza come parte integrante della vita di ogni individuo alla ricerca del suo sé più profondo.

Edson attraverso una danza guidata ci porta sulle sponde dell’oceano Atlantico nei riti di devozione alla dea del mare Yemanja, che nella mitologia afrobrasiliana è la protettrice di marinai e naufraghi, di chi perde la rotta della vita stessa.

Edson e Patrizia nello splendido scenario della Torre saracena di San Nicola, da cui lo sguardo abbraccia tutto il golfo di Policastro, al tramonto hanno rievocato l’antico rito nelle acque limpide del Tirreno.

Michele D’Ignazio e Giulia Merenda danno appuntamento a San Nicola dal 9 all’11 settembre per la fase conclusiva del La linea dell’onda 2021 con gli scrittori Emanuele Trevi, Premio Strega 2021 e di origini sannicolesi anche lui, e Marco Lodoli che condurranno assieme un seminario di scrittura in tre giornate interrogandoci sul rapporto tra l’uomo e il paesaggio alla ricerca di storie da raccontare; la fotografa Roberta Basile invece, con la sua macchina fotografica cercherà di cogliere l’anima e la devozione, pur in tempi di covid, della tradizionale festa di San Nicola.

Appuntamento dunque a San Nicola Arcella dal 9 all’11 settembre 2021

Per info, costi e iscrizioni: www.lalineadellonda.com

 

Gli organizzatori ringraziano per il supporto e la disponibilità l’Arcomagno Beach Resort, che ha ospitato i maestri di questa edizione, la barca elettrica Elettra, per la silenziosa e incantevole navigazione nella Baia di San Nicola, e infine la Masseria Fornara, per averci fatto conoscere i loro prodotti genuini e il loro riso, prodotto nella piana di Sibari.