Coup de théâtre: De Magistris candidato governatore, Tansi alla presidenza del Consiglio

0
47

Coup de théâtre: De Magistris candidato governatore, Tansi alla presidenza del Consiglio.

Luigi De Magistris sarà candidato governatore, Carlo Tansi, in caso di vittoria, presidente del consiglio regionale. È stato un tira e molla dall’inizio, con aperture e chiusure, trattative sempre sfumate, ma alla fine Tansi ha ceduto: niente candidatura alla Regione Calabria.

“Tesoro Calabria”, il movimento che fa a capo all’ex responsabile della ProCiv calabrese, da questo momento sosterrà la candidatura a governatore della Calabria del sindaco di Napoli. “Saremo come Coppi e Bartali – dice Carlo Tansi. Per la prima volta nella storia della Calabria si mette a rischio l’alternanza destra-sinistra. Alla Calabria servono due presidenti, uno di giunta e uno del consiglio regionale – continua e aggiunge mettiamo in gioco due forze importanti, la mia coalizione e le forze di de Magistris, espressioni di civismo puro e sano”.

Si discuteva di fare un passo indietro o un passo di lato: io penso che oggi si faccia un passo in avanti per la Calabria – ha detto Luigi De Magistris. Non voglio che si dica che Tansi si sia messo da dopo che per un anno e mezzo ci ha messo la faccia. Si tratta di costruire una squadra, e sarà un laboratorio politico. Perché la nostra visione è quella di governare”.

Accanto a noi vedrete storie di persone credibili e non troverete mai nelle nostre liste uomini o donne dal pensiero unico. Basta con i soliti politicanti collusi. Con noi vedrete persone che vogliono combattere e che sposano un progetto di civismo attivo e incompatibile con gli ha governato male. Questa non è una crociata contro i partiti – aggiunge – ma una seria alternativa a ciò che è stato. Si tratta di rompere il sistema e da oggi lavoreremo ad allargare la coalizione”.

Sono pronte già tre liste e ce ne sarà anche una quarta ‘meridionalista’. È stato anche chiarito che a sostegno non ci saranno liste con simboli di partito. “Il Movimento 5 Stelle non è incompatibile con il nostro progetto, perché non ha governato la Calabria. Un dialogo c’è. Non chiudiamo le porte a nessuno.La nostra non è una coalizione che combatte la partitocrazia, ma in questa Regione è ora di creare condizioni di sviluppo e stoppare la fuga dei giovani” – chiosa De Magistris.