Cosenza, stretta sui no vax: l’Asp avvia la procedura di sospensione di venti dipendenti

0
43

L’Asp di Cosenza ha avviato la procedura di sospensione per una ventina di dipendenti, tra sanitari ed amministrativi, a causa della somministrazione non effettuata del vaccino contro il Covid 19. Tra questi vi sono tre dirigenti medici, un medico di medicina generale, tre infermieri, un tecnico di laboratorio, un tecnico di radiologia e sei impiegati amministrativi. Secondo le decisioni del direttore amministrativo Francesco Marchitelli, alcuni già revocati  da ottobre. L’Azienda sanitaria ha dato la possibilità di un determinato tempo per consentire ai non vaccinati la produzione della documentazione che certificasse la vaccinazione o l’impossibilità, per chi avesse qualche motivazione, a riceverla. Solo in pochi hanno poi deciso di vaccinarsi.