Corigliano Rossano punta alla mobilità territoriale in ottica green

0
61

L’amministrazione comunale di Corigliano Rossano considera strategico lo sviluppo di una pianificazione della mobilità sostenibile. L’ obiettivo è la progressiva limitazione dell’uso dell’auto in favore di modalità di trasporto alternative per una migliore  sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Approvato nuovo piano del trasporto pubblico locale

La Giunta, su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici Tatiana Novello, in aderenza a quanto previsto nel DUP,  ha approvato il nuovo Piano del Trasporto Pubblico Locale, e aderito al progetto ZTL merci nei centri storici, ha dato indirizzo alla Giunta per la realizzazione del Piano Urbano del Traffico dell’intera città e del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, che preveda l’abbattimento delle barriere architettoniche nella circolazione, l’istituzione di viabilità sostenibile, vero vettore della nuova mobilità all’interno di una città moderna.

Un piano della mobilità, ha dichiarato il sindaco Flavio Stasi, che deve essere uno strumento concreto di attuazione del processo di fusione, che consenta di avere una visione strategica di tutti gli interventi infrastrutturali e delle politiche sovracomunali e comunali che hanno, o avranno, impatto diretto ed indiretto sulla mobilità delle persone e delle merci sul territorio comunale.

A tutto green

Non un singolo progetto di mobilità urbana, ma un piano integrato di un progetto globale, ragionato e condiviso, per proiettare nel futuro il modo di vivere la città

Con il PUT, Piano Urbano del Traffico, si attua il primo livello di progettazione denominato PGTU,  inteso come strumento di regolamentazione della mobilità, inserito in una visione generale di riorganizzazione del sistema della mobilità urbana, a seguito del processo di fusione dei due comuni di Corigliano Calabro e Rossano.

L’ amministrazione intenderà dare avvio anche alle attività di redazione degli altri due livelli di progettazione previsti dalla normativa vigente, ovvero i Piani Particolareggiati del Traffico Urbano – PPTU – ed i Piani Esecutivi del Traffico Urbano –PETU- in attuazione ed esecuzione del PGTU.

Contemporaneamente, l’amministrazione in aderenza ai principi generali di sostenibilità, esprime la volontà di aderire allo sviluppo di una mobilità dolce, intesa come mobilità pedonale, ciclabile e micro mobilità elettrica.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!