Corigliano – Rossano, positiva al covid ha continuato a lavorare nel ristorante del marito come se nulla fosse: denunciata

0
45

Personale della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Corigliano-Rossano, hanno effettuato, sulla base di alcune segnalazioni,  dei controlli finalizzati alla verifica del rispetto delle normative vigenti inerenti l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

In particolare la moglie del titolare di un noto ristorante, positiva al Covid, è stata sorpresa all’interno del locale a ricevere gli ordinativi degli avventori e a servirli ai tavoli, priva di  mascherina di protezione e in violazione all’ordinanza del sindaco del Comune di Corigliano-Rossano che gli imponeva la quarantena domiciliare.

Con grande discrezione e senza creare panico o allarmismo alcuno, il personale operante ha identificato  i molti avventori presenti nel locale, i quali sono stati invitati ad uscire con l’intimazione di permanere in affidamento fiduciario previo contatto della competente ASL.

La donna è stata deferita all’A.G. competente ed il locale chiuso con l’obbligo di sanificazione prima della riapertura e comunque riapertura possibile solo al termine della quarantena imposta dall’ASL.