Bimbo di 18 mesi in gravi condizioni dopo essere stato colpito accidentalmente da una pistola: indagini in corso

0
207

Pomigliano D’Arco, vicino a Napoli, è stata teatro di un tragico incidente avvenuto ieri sera, che ha lasciato un bimbo di soli 18 mesi in gravi condizioni. Il piccolo è stato raggiunto da un colpo di pistola partito accidentalmente, riportando una ferita all’addome. Attualmente è ricoverato in terapia intensiva presso l’ospedale Santobono, con una prognosi riservata.

Il nonno del bambino deteneva legalmente l’arma da fuoco, le sue condizioni sono critiche ma stabili.

Secondo le prime informazioni, il colpo sarebbe partito da una pistola Beretta calibro 6,35, legalmente detenuta dal nonno del bambino. Al momento, gli investigatori stanno conducendo accertamenti per comprendere meglio le circostanze dell’incidente. Tuttavia, non sembrano esserci dubbi sulla natura accidentale dell’episodio.

Durante la nottata, il piccolo è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per trattare la ferita da arma da fuoco. Le sue condizioni rimangono gravi, ma stabili. Secondo i medici che lo assistono, le prossime 24-48 ore saranno decisive per determinare l’evoluzione del suo stato di salute.

La comunità locale è rimasta scioccata e profondamente colpita da questo incidente tragico. In molti si sono uniti in preghiera e sostegno alla famiglia del bambino, sperando in una pronta guarigione.

Nel frattempo, la posizione del nonno è al vaglio degli investigatori. Sarà fondamentale comprendere le circostanze esatte che hanno portato al tragico evento. Si prevede che le indagini condotte dalla squadra mobile forniranno una chiara ricostruzione dell’accaduto.

La vicenda serve come sollecito sulla necessità di adottare precauzioni rigide per quanto riguarda la detenzione di armi da fuoco in ambito domestico. L’incidente mette in evidenza l’importanza di garantire che le armi siano custodite in modo sicuro, lontano dalla portata dei bambini e delle persone non autorizzate.

La comunità locale e le autorità sanitarie si uniscono nella speranza che il piccolo possa riprendersi completamente da questa tragica esperienza. Nel frattempo, tutti attendono ansiosi ulteriori aggiornamenti sul suo stato di salute, nell’auspicio di una pronta guarigione e di un futuro più sicuro per tutti i bambini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!