Cosenza, Bianca Rende: “La città ha bisogno di speranza civile, fiducia e trasparenza. Buon lavoro a tutti”

0
64

Cosenza, Bianca Rende: “La città ha bisogno di speranza civile, fiducia e trasparenza. Buon lavoro a tutti”

“Formulo i migliori auguri di buon lavoro alla nuova Giunta comunale di Cosenza. In attesa di capire come e da chi verranno gestite deleghe di fondamentale importanza, per la vita di una comunità, come le pari opportunità, il welfare, la cultura e la scuola, vorrei fare poche semplici riflessioni a beneficio dei tanti che ancora mi chiedono le ragioni della mia indisponibilità ad entrare in giunta”.

Lo scrive nel suo profilo social la neo consigliera comunale Bianca Rende.

“La città vive un momento di autentica sofferenza, per il disordine amministrativo e gli sprechi finanziari generati dall’ultima amministrazione. I servizi sono ridotti all’osso ed il personale, esiguo nel numero, non riesce a fronteggiare le mille necessità quotidiane di una comunità sempre più spazientita. Siamo, però, in un momento di grandi opportunità, grazie ai fondi che potranno arrivare dal PNRR e dagli aiuti che il governo nazionale promette di stanziare per le amministrazioni in difficoltà.

Per cui, c’è un poderoso lavoro da fare, avendo sempre presente il bene dei cittadini con il metodo democratico del loro ascolto e i principi della partecipazione, per come fin qui dichiarato.

Ho scelto coerentemente a quanto sempre dichiarato di non entrare in giunta

La mia scelta di non entrare nella compagine di governo locale, annunciata sin dalle prime ore dai risultati del primo turno, è quella più coerente rispetto a quanto affermato in campagna elettorale ed al fatto di essermi contrapposta, guidando la coalizione “Cosenza cresce insieme”, alle altre proposte in campo.

Non rinnego il nostro merito indiscutibile di aver fatto vincere il centrosinistra e di avere tolto la guida della città ad una destra che tanti danni aveva fatto e che avevo avversato, anche lì con inflessibile coerenza, dai banchi dell’opposizione per cinque lunghi anni.

Aver raggiunto quasi il 13% dei consensi in solo un mese e mezzo di campagna elettorale e 850 voti di preferenza sopra le liste, è un risultato che non avrei mai ritenuto possibile e di cui devo ringraziare ancora una volta i tanti cittadini liberi che ci hanno preferito, tra i quali moltissimi giovani, i movimenti politici e le bellissime persone che hanno voluto scendere in campo al mio fianco, mettendo passione e competenza nell’impresa.

Oggi ripartiamo da due consiglieri comunali, con l’ottimo collega Francesco Luberto, e un assessore della coalizione, l’amica Veronica Buffone, che certamente avranno il bene comune come bussola per il proprio operare.

Amore e rispetto per la comunità e i cittadini

A me resta l’onore di sedere ancora una volta tra i banchi del glorioso Consiglio comunale di Cosenza, quei banchi dove sedettero prima di me alcune tra le menti più illuminate della città e che la città ancora ricorda, il privilegio di parlare a nome della collettività amministrata e di portare in alto i suoi interessi.

Lo dico per chi non lo sa: questa si chiama responsabilità. Questo si chiama amore per la propria comunità e rispetto per i cittadini.

Da parte mia non mancherà mai la voglia di mettere a disposizione le competenze e le relazioni maturate negli anni e in vari contesti istituzionali, tra cui quello regionale sull’uso dei fondi europei e quello fondamentale, oggi, dell’Anci di cui sono componente di commissioni per il welfare e la coesione, ma ogni scelta eventuale sarà fatta alla luce del sole e in un ragionamento di maggioranza uscita vincente dalle urne.

Non apparterrò mai a conventicole e non accetterò di eseguire decisioni bilaterali al buio. La città ha bisogno di speranza civile e di fiducia, di buon governo e trasparenza, di scelte chiare e di energie pulite. In un contesto del genere non potrei non esserci. Diversamente, valuterò con gli occhi dei cittadini, facendo precedere ogni votazione da una profonda campagna di ascolto degli interessi collettivi.

Auguri e buon lavoro a tutti, dunque, a partire dal nuovo sindaco ed alla giunta della città” – conclude Bianca Rende.