Belvedere, open day del Tommaso Campanella il 20 dicembre per conoscere i percorsi e le professionalità che rendono questa scuola una vera eccellenza

0
71

Il “Tommaso Campanella” di Belvedere Marittimo è in testa alla classifica dei migliori licei in ambito regionale. L’Istituto della costa tirrenica conferma il primato nell’annuale classifica pubblicata da Eduscopio, il portale della Fondazione Agnelli che ogni anno si propone di aiutare gli studenti e le famiglie nella scelta del percorso di studi dopo la scuola secondaria di primo grado. Per il terzo anno consecutivo, la scuola di Belvedere ottiene questo prestigioso riconoscimento che la pone tra le migliori scuole nazionali. I l report della Fondazione Agnelli assegna un punteggio ad ogni Istituto che corrisponde ad un indice Fga, che mette in relazione la media dei voti conseguiti all’Università e la percentuale di esami superati dai diplomati di ogni scuola, attribuendo lo stesso peso a entrambi i parametri utilizzati.

Il Liceo Classico è il primo in classifica per la Calabria nel report della Fondazione Agnelli

I Licei di Belvedere Marittimo si distinguono per il legame fecondo tra le scienze, la tradizione umanistica e la creatività, convivono infatti in perfetto equilibrio il Liceo delle Scienze Umane, il Liceo Linguistico, il Liceo Classico, il Liceo Scientifico, il Liceo delle Scienze Applicate, il Liceo Coreutico e il Liceo Musicale; le esperienze e le competenze si mescolano e si integrano in traiettorie sempre innovative e proficue. La scuola, situata nel suggestivo centro storico, ha due plessi adiacenti moderni e funzionali, laboratori (linguistico, multimediale, musicale), l’osservatorio astronomico, la sala concerti, una grande palestra, aule ben strutturate tutte complete di Lim di ultima generazione.

Gli studenti sono posti al centro del processo di apprendimento: “per loro elaboriamo dei percorsi formativi di alta qualità culturale, aperti e versatili – racconta la dirigente scolastica, Annina Carnevale – questi mirano allo sviluppo di una forma mentis flessibile, orientata alla riflessione e al problem solving, perché gli studenti siano capaci di interpretare i cambiamenti e approcciare nel migliore dei modi la complessità del quotidiano”.

La scuola ha tra i suoi obiettivi, lo sviluppo di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità, della sostenibilità ambientale, dei beni paesaggistici, del patrimonio e delle attività culturali; per supportare tali valori, sono diverse le iniziative messe in campo, tra queste ricordiamo la campagna “Salvalarte” di Legambiente a cui i Licei hanno aderito e ospitato l’importante convegno del 10 novembre scorso alla presenza di personalità del mondo istituzionale e sociale. La storica campagna è diretta a far conoscere e comprendere il valore e la storia di quelli che sono veri e propri tesori, spesso poco conosciuti, segnalarne la necessità di recupero e di restauro e denunciarne l’eventuale stato di abbandono e degrado. L’iniziativa, organizzata dal circolo Legambiente Riviera dei Cedri, ha riscontrato un notevole successo e ha portato sotto i riflettori la necessità di restauro, ai fini di una corretta fruizione, del prestigioso Castello aragonese e della Torre di Paolo Emilio.